Le mie impressioni su Metallo d’Ombra di Alessandro Del Gaudio

Cari lettori bentrovati,

Ho continuato le mie letture fantasy. Non potevo esimermi dal proseguire a leggere Alessandro Del Gaudio, un autore italiano molto interessante,  questa volta con un romanzo del genere urban fantasy young adult.

Metallo d'ombra. Nascita di un supereroe

Autore:  Alessandro Del Gaudio                                                                                                      Titolo: Metallo d’Ombra                                                                                                                    Editore: Il Foglio                                                                                                                                    Prezzo cartaceo: 11,90 euro                                                                                                              Genere: Fantasy                                                                                                                                    Pagine: 170                                                                                                                                              Anno di pubblicazione:  2012                                                                                                            Disponibile su: Ibs

Delineerò in pochissimi cenni la trama, per evitare di rivelare vicende che è sempre meglio coglierle in totale autonomia, sfogliando le pagine del libro.

Esordisco col dire che il mondo creato dall’autore è un mondo complesso. In una complessità poliedrica delineata da luoghi, personaggi, sentimenti, creature e eroi ben descritti,  appartenenti all’universo fantastico. Mondi distinti e di vaste proporzioni che si sovrappongono, isolati e contaminati dal passaggio da uno verso l’altro dei suoi abitanti. Persone in possesso di abilità magiche di natura primordiale, ormai dimenticate da chi abita le terre di superficie. In queste ultime la vita è regolata da conoscenze tecnico-scientifiche di alto livello, dove Arturian, il vero nome del protagonista, ha trovato l’ambiente che più si addice alle sua natura di genio, capace di dar vita a creature di elevata tecnologia.

Le sensazioni sono ben comunicate nell’intera lettura del romanzo:

Appena ruotai la chiave di attivazione un portale si spalancò alle mie spalle, … e dopo mi sentìì ardere fin dentro le ossa, avvolto da un bozzolo protettivo. Dentro di me il cambiamento fu più radicato e duraturo: Non sapevo quale effetto avrebbe sortito assumere questa nuova identità, fondermi con il metallo della mia creatura, fare della mia carne la sua ossatura. Quando riaprìì gli occhi avevo il respiro a mille, i polmoni stavano pompando aria, il cuore era al limite del collasso …

I passaggi temporali all’apparenza disomogenei rivelano, in realtà, una cadenza precisa e decisamente comprensibili.

Un tema caro all’autore, già riscontrato nella lettura precedente, e pur sempre affascinante, è quella sorta di trasfigurazione che porta il protagonista a plasmare il proprio pensiero, le membra e animo nella creatura artificiale, moderno e peculiare eroe propenso a salvare l’umanità. In questo caso, a differenza del romanzo Aurora d’Inverno, il protagonista è consapevole del suo essere genio e sa di poter realizzare cose incredibili. La fusione tra il suo corpo e la macchina avviene a un livello quasi metafisico, qualcosa in più rispetto al super eroe della Marvel, Ironman. Addirittura la creatura d’acciaio a un certo punto si muoverà in modo autonomo, come se fosse Arturian stesso ad agire.

Il processo di trasformazione, in particolare quanto succede a ragazzi che si trovano investiti da pressanti responsabilità, può essere visto come una metafora del passaggio dall’adolescenza all’età adulta. Un tema che ho già avuto modo di trattare quando ho scritto le mie impressioni su La Linea D’Ombra di Conrad, qui, una naturale evoluzione del proprio essere da una spensieratezza giovanile a una più piena consapevolezza di sé.

L’esistenza di un gruppo di supereroi, insieme erano riusciti a contrastare il male fino alla loro segregazione avvenuta a opera di un supermalvagio, dotati di poteri di varia natura, fisici, tecnologici, mistici, mentali ci conduce a immaginare persone all’apparenza normali che portano un segreto non rivelabile: un’identità nascosta che non possono mostrare. Una sorta di duplice esistenza, in fondo presente in ciascuno di noi: forse anche volta a rappresentare un trasporto verso la trasgressione delle regole, senza arrivare a sconvolgimenti importanti ma che liberano la mente verso immaginifiche soluzioni di vita.

Sempre accattivante è la prosa di Alessandro. Certo lineare e scorrevole, come ho già avuto modo di sperimentare ed esporre qui, ma in questo romanzo l’ho travata piacevolmente diversa, più concisa, concreta, centrata a cogliere gli aspetti essenziali del suo mondo. L’aver scritto in prima persona, credo abbia dato un valore aggiunto.

Nel libro vengono messi in evidenza temi intramontabili: amore, amicizia, solidarietà. Si parla anche di eternità, immortalità a cui si rinuncerà per scelte personali , forse dovute a nuove consapevolezze dei propri poteri in un universo in continua evoluzione. Si parla anche di senso del dovere, in una veste di coercizione quasi inconsapevole, dettato da una coscienza individuale e collettiva insieme. Il dover agire per fare qualcosa di concreto, tangibile e fare in modo che la comunità intera ne trovi beneficio: una visione sociale, ora più che mai, di estrema attualità.

Un bel libro

Risultati immagini per immagini di volpe Risultati immagini per immagini di volpe Risultati immagini per immagini di volpe Risultati immagini per immagini di volpe

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...